Luciano Dal Pont

Irriducibile guerriero della vita, irrequieto e poliedrico avventuriero scavezzacollo un po' folle e un po' sognatore.

Luciano Dal Pont è nato a Milano nel 1956. Attualmente vive in provincia di Pavia. Poliedrico e irrequieto avventuriero scavezzacollo un po' folle e un po' sognatore, irriducibile guerriero della vita, corridore automobilistico e pilota d'aerei leggeri, scrive fin da quando era bambino, anche se soltanto in anni più recenti ha iniziato a farlo con l'obiettivo di pubblicare e di affermarsi come scrittore. Ha esordito nel 2014 con Il comandante e la bambina, una sorta di favola moderna, metaforica e surreale, inizialmente pubblicata da Edizioni La Gru. Nel 2016 ha auto pubblicato una prima versione dell'horror Arrivederci all'inferno. Una nuova edizione di questo romanzo, riveduta e ampliata, è uscita nel 2017 con Eroscultura Editrice.
Sempre nel 2017, e ancora con Eroscultura Editrice, è uscito Oltre la perdizione, romanzo erotico in chiave BDSM. Nel dicembre dello stesso anno pubblica Il dubbio, un racconto di genere thriller erotico inserito nella raccolta Due, Ombre d'animo e piacere, della collana Il principe e la cacciatrice, della quale ha anche curato l'editing e la prefazione.

Ha inoltre pubblicato un racconto erotico a puntate, dal titolo Sibilla, sul gruppo Facebook Pensieri di carne, ha curato l'editing e la prefazione della raccolta di racconti Due vite, di Emily Hunter ed Emanuel d'Avalos, e l'editing del racconto Bianco, di Emily Hunter.
Per un breve periodo ha collaborato con dei blog in qualità di recensore.

Nel 2018 esce L'ultima stazione, racconto horror per la collana FOLLIA & PAURA - madness stories per l'etichetta indipendente Progetto Parole, della quale è anche uno dei promotori, e, per la stessa etichetta ma nella collana New Words, Satana buono, un breve trattato sulla morale in chiave fortemente critica nei confronti della Chiesa Cattolica e delle sue ingerenze repressive riguardo il libero arbitrio e i piaceri della vita.

Luciano Dal Pont è il Direttore editoriale e capo editor di Progetto Parole, responsabile della valutazione delle opere pervenute e del relativo editing.